22. Trattamenti anticellulite a Grosseto

trattamenti anticellulite a grosseto
trattamenti anticellulite a grosseto

Definizione di Cellulite

Il termine medico corretto per indicare la cellulite è PEFS che è l’abbreviazione di “panniculopatia fibro edemato sclerotica”.

Panniculopatia si riferisce  ad una patologia che interessa il tessuto sottocutaneo (pannicolo adiposo) mentre gli attributi fibro edemato e sclerotico si riferiscono alle modificazioni che intervengono nei vari gradi di cellulite.

Stadi evolutivi

Grado 1: In questo stadio la pelle risulta liscia sia in posizione supina sia in piedi, tuttavia se la pinziamo costringendo il grasso sottocutaneo ad entrare nel derma soprastante, allora vediamo l’aspetto a buccia d’arancia o a materasso.

Grado 2: In questo stadio la pelle risulta liscia in posizione supina ma se ci mettiamo in piedi allora compare la buccia d’arancia o il materasso. 

Grado 3: In questo stadio di alterazione cutanea le nodulazioni sono visibili sia in posizione supina che in piedi.

COME SI FORMA LA CELLULITE

 

formazione della cellulite

Come si vede dallo schema sopra riportato la nostra cute preesenta vari elementi: superiormente abbiamo l’epidermide, che poggia sul derma, che a sua volta poggia sui due strati di tessuto adiposo sottocutaneo (separati dalla fascia superficiale). 

Al di sotto abbiamo il muscolo.

Se osserviamo bene il grasso del tessuto sottocutaneo è diviso in lobuli da dei setti verticali, che si ancorano superiormente all’epidermide e inferiormente alla fascia superficiale. 

Quest’ultima divide il grasso sottocutaneo in due compartimenti, di cui quello inferiore è il “grasso di riserva”. 

L’ipertrofia (aumento di dimensioni) delle cellule adipose comporta una erniazione del grasso sottocutaneo nel derma, i setti che separano i lobuli non sono elastici e creano nei loro punti di ancoraggio quelle depressioni che chiamiamo “effetto materasso”. 

Quali sono le cause della cellulite

Fattori genetici: sono più colpite le donne
 
Etnia: le donne bianche ne sono più colpite rispetto alle donne di colore
 
Diete sbilanciate : eccesso di grassi, carboidrati e poca acqua
 
Vita sedentaria: stare troppo seduti impedisce un buon ritorno venoso con alterazioni anche del microcircolo superficiale, il che comporta a sua volta stasi e ulteriore ingombro di spazio
 
Gravidanza: a causa degli ormoni prodotti durante la gravidanza aumentano lipogenesi e ritenzione liquida  
 

Altri fattori ormonali: estrogeni, pillola, pubertà

Dimagramenti drastici

Abbigliamento costrittivo

Calzature inadatte

Stitichezza

Fumo

Carenza di sonno

Aspetto generale  

Lassità cutanea e aspetto imbottito e nodulare
 
Colorito spento (bianco-grigiastro)
 
Zone ipotermiche a carta geografica
 
Dolore al tatto 
 
Facili ecchimosi con lievi tramatismi
 
cellulite

TRATTAMENTI ANTICELLULITE A GROSSETO

Trattamenti anticellulite

 

       Farmaci

         Nonostante  le centinaia di prodotti le sostanze metabolicamente attive nel determinare la riduzione della cellulite sono di fatto due i principi attivi realmente efficaci sulla base di studi clinici.

 Purtroppo lo scarso assorbimento non rende particolarmente soddisfacente il trattamento topico da solo e vanno di fatto associate ad altri interventi più specifici

 

 

       Trattamenti anticellulite a Grosseto

 

Essendo la cellulite una problematica multifattoriale la sua cura non può che prevedere un approccio multidisciplinare.

Partendo dalle cause che determinano la cellulite lo Studio medico San Carlo propone il seguente trattamento

  1. visita medica con classificazione dello stadio di cellulite, valutazione di eventuali insufficienze flebo-linfatiche con ecodoppler, analisi della terapia farmacologica in atto, individuazione di disfunzioni ormonali se presenti e loro correzione
  2. eventuale dieta personalizzata
  3. eventuale prescrizione di calza elastica su misura per ridurre l’imbibizione dei tessuti superficiali e evitare la stasi
  4. una volta individutati e corretti i fattori di rischio sono diponibili i seguenti trattamenti anticellulite specifici:
 
    1. Lipolaser: per la riduzione del grasso localizzato
    2. Hifu: ultrasuoni focalizzati per la cellulite fibrosa e slerostica 
    3. Pressoterapia: per la cellulite edematosa
    4. Termocriolipoterapia: per la cellulite diffusa
    5. Carbossiterapia: per la cellulite in tutti gli stadi   
 
Infine la paziente verrà consigliata per una idonea attività fisica, che si inserirà all’interno del trattamento proposto.

 

Solo un approccio medico rigoroso, che prende in considerazione l’individuo in tutti i suoi aspetti potrà portare ad ottenere i risultati desiderati. 

 

Ti potrebbero interessare

Tabella dei Contenuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.